Venerdì 23 Gennaio 2009

«Sul latte gioco al ribasso»

«Nello scorso mese di dicembre la Coldiretti non ha sottoscritto alcun accordo con le industrie di trasformazione per quanto riguarda il prezzo del latte, pertanto i caseifici che in questi giorni stanno divulgando questa informazione presso i loro conferenti affermano il falso». È questa la perentoria presa di posizione del presidente della Coldiretti bergamasca Giancarlo Colombi, il quale non è disposto ad accettare che l’Organizzazione da lui presieduta venga illegittimamente indicata come la firmataria di un accordo che riduce a € 0,3718 il prezzo medio indicativo di un litro di latte per la campagna 2008/2009. «Sono allibito dal fatto che si ricorra persino alla menzogna pur di dare credibilità ad azioni che purtroppo andranno a gravare pesantemente sulle imprese agricole - precisa Colombi -; invitiamo i nostri associati a non farsi ingannare e con i nostri consulenti valuteremo tutte le soluzioni possibili per mettere fine a questa azione di mistificazione della realtà. Mando un segnale di allarme anche ai consumatori: state attenti perchè questa vicenda interessa direttamente anche voi. Infatti a seguito del continuo gioco al ribasso del prezzo latte crudo alla stalla da parte dei caseifici le nostre aziende stanno chiudendo con la conseguenza che avremo sempre meno latte italiano e sempre più latte straniero dalla provenienza incerta e con un costo per voi tutt’altro che contenuto».

f.fustinoni

© riproduzione riservata

Tags