Martedì 03 Febbraio 2009

Produzione industriale
in netto calo a Bergamo

La produzione industriale bergamasca nel quarto trimestre del 2008 ha registrato una caduta senza precedenti: - 7,2% su base annua e - 5,5% su base trimestrale. Questo è il risultato più eclatante, ma non imprevisto, dell'indagine congiunturale sulll'industria e l'artigianato manifatturiero in provincia di Bergamo nel quarto trimestre (ottobre-dicembre 2008) e dell'indagine annuale sugli investimenti dell'industria, svolte dalla Camera di Commercio di Bergamo, presieudta da Roberto Sestini.

Il quadro generale - rileva Sestini - è andato peggiorando tra la fine del 2007 e l'inizio del 2008, aggravandosi verso la fine dello scorso anno. Anche Bergamo ha dovuto fare i conti con la crisi internazionale e la conseguente frenata della domanda: per un' economia locale contraddisitnta dalle grandi aperture internazionali, la crisi finanziaria ha colpito in particolare i settori della meccanica e del tessile.

Esaurito il lungo boom, anche il settore edile e del mercato immobilare sono andati incontro ad un rallentamento, che non ha fortunatamente raggiunto i livelli europei.

Per saperne di più scarica il pdf dell'indagine completa

s.masper

© riproduzione riservata