Giovedì 11 Giugno 2009

Miti: tra azienda e sindacati
le posizioni restano distanti

Sono ancora distanti le posizioni tra proprietà e sindacato sulla vertenza Miti (azienda che produce tessuti indemagliabili per abbigliamento sportivo) dopo che l’azienda ha annunciato la chiusura entro settembre della sede di Zogno con 72 dipendenti (scesi ora a 70 a seguito di due uscite), con conseguente trasferimento della tessitura in Ungheria.

Due aspetti dividono le parti dopo l’incontro di giobedì 11 giugno: il riassorbimento solo parziale della forza lavoro da parte del possibile acquirente che rileverebbe il sito e le cifre per un possibile incentivo all’esodo non ancora ben messe ben a fuoco. Per questi motivi è stato gioco forza aggiornarsi a giovedì prossimo, 18 giugno, per cercare di trovare un accordo.

Giovedì 11 giugno intanto era in programma lo sciopero di 8 ore per tutti i lavoratori di Zogno e si è tenuto in mattinata un presidio davanti alla sede di Confindustria Bergamo in via Camozzi, dove si teneva il confronto

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags