Mercoledì 01 Luglio 2009

Per i piccoli comuni non montani
7 milioni a favore del commercio

Un finanziamento di 7 milioni di euro a sostegno del commercio nei piccoli Comuni (fino a 2.000 abitanti) non montani della Lombardia. E' quanto stanziato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Commercio, Fiere e Mercati, Franco Nicoli Cristiani, a favore dei Comuni stessi, dei commercianti al dettaglio, dei pubblici esercizi e degli ambulanti (residenti e con attività prevalente nei Comuni interessati al provvedimento.

Il bando per accedere a questi contributi sarà pubblicato entro luglio sul Bollettino Ufficiale della Regione (Burl). Il contributo massimo ammonta a 80.000 euro per ogni programma di investimento presentato da un Comune singolo, a 180.000 euro per aggregazioni di due Comuni e a 300.000 euro per 3 o più Comuni. Alla singola impresa viene invece riconosciuto un contributo massimo fino a 25.000 euro.

Tra le tipologie di progetti ammissibili al finanziamento figurano, per gli enti locali, gli interventi per qualificare gli spazi pertinenti le aree commerciali (illuminazione, piste ciclabili, verde pubblico, viabilità pedonale), la riqualificazione di edifici di proprietà pubblica da destinare a esercizi commerciali (compresi i pubblici esercizi), l'istituzione o l'ampliamento di aree di mercato, l'acquisto di attrezzature e impianti per eventi e manifestazioni, l'abbattimento delle barriere architettoniche in spazi e edifici pubblici o a uso pubblico, funzionali alle attività commerciali.

Per le imprese, invece, è previsto un contributo per la ristrutturazione di locali e magazzini (vetrine, facciate, pavimentazione), per l'acquisto di impianti per la sicurezza (sistemi di videosorveglianza, anti-intrusione e vetrine blindate) e l'avvio di negozi polifunzionali. Per quanto riguarda il commercio ambulante, il finanziamento regionale potrà essere utilizzato per acquistare attrezzature specifiche, come tendoni e banchi per l'esposizione delle merci, e per l'allestimento dell'autonegozio (ad esempio, per l'arredamento interno, le scaffalature e la coibentazione del veicolo).

Per i Comuni montani, invece, sono state di recente firmate dall'assessore Nicoli Cristiani convenzioni con 18 Comunità montane in forza delle quali vengono messi a disposizione delle imprese commerciali operanti in montagna (ambulanti compresi) 5 milioni di euro per analoghe operazioni di investimento.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags