Sabato 19 Settembre 2009

Serbaplast, nuovo stabilimento
a Serina per tenere vive le Valli

Una scommessa vinta contro la disoccupazione e lo spopolamento delle montagne: la Serbaplast di Oltre il Colle, dal 1984 specializzata nella produzione di serramenti in Pvc, ha inaugurato la mattina si sabato 19 settembre la sua nuova sede a Rosolo di Serina, dove lavoreranno 25 dipendenti.

Lo stabilimento, in funzione da inizio gennaio ma inaugurato ora per celebrare i 25 anni di fondazione della ditta, è il secondo aperto dall'azienda di Ubaldo Balzi, che ha la sua sede storica a Zorzone di Oltre il Colle. La scelta di creare una nuova «base» a Serina nasce da un accordo tra la Serbaplast e l'amministrazione comunale.

Il Comune guidato dal leghista Michele Villarboito ha infatti deciso di farsi carico, con un piano di lottizzazione d'ufficio, delle spese relative alle autorizzazioni ambientali e idrogeologiche per la costruzione dello stabilimento, e di esentare la Serbaplast dagli oneri di urbanizzazione e dai costi tributari.

Una scelta che ha consentito di mantenere in Valle alcuni posti di lavoro, e che ora il primo cittadino ha in mente di estendere anche ad altre aziende: durante la cerimonia del taglio del nastro, Villaboito ha infatti annunciato di essere in trattative con due aziende di minuterie metalliche di alta precisione, con l'obiettivo di portarne una a Serina, garantendo così nuovi posti di lavoro agli abitanti della zona.

il compito di tagliare il nastro è toccato al ministro Roberto Calderoli, che ha ricordato i suoi lunghi anni da pendolare e si è complimentato per un progetto che«inverte l'ondata negativa di chiusure di aziende e problemi di disoccupazione che purtroppo affliggono le nostre Valli». 

f.morandi

© riproduzione riservata