Mercoledì 30 Settembre 2009

economia

A Settembre 2009, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), a Bergamo, risulta in diminuzione dello 0,4% rispetto al mese precedente. Il tasso tendenziale (la variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), si attesta a - 0,3% in diminuzione rispetto al - 0,2% registrato il mese scorso. Il mese è stato caratterizzato in particolare da diminuzioni registrate nel capitolo dei “Trasporti” nel quale sono in calo la benzina verde, il gasolio per auto, i trasporti aerei e quelli marittimi. Altresì i prodotti turistici e elettronici hanno influenzato la discesa del capitolo della “Ricreazione, spettacoli e cultura” nel quale sono in controtendenza i libri scolastici e i personal computer. In diminuzione nel complesso, seppur con un andamento fortemente contrastato al suo interno, i “Generi alimentari”. In crescita il capitolo dell’”Istruzione”, seguito da quelli delle “Comunicazioni” dove sono in rialzo le apparecchiature telefoniche e dell’”Abbigliamento e calzature” nel quale crescono sia i prodotti che i relativi servizi. Lievi apprezzamenti per “Bevande alcoliche, tabacchi” a causa di rialzi nelle birre, vini e liquori; “Mobili, articoli e servizi per la casa”; “Altri beni e servizi” con crescite nei prodotti per l’igiene personale, nelle spese di assistenza e nelle assicurazioni mezzi di trasporto, solo in parte controbilanciate da cali negli articoli per la cura della persona. Invariato nel complesso il capitolo dei “Servizi ricettivi e di ristorazione” nel quale alla crescita di alberghi e bed & breakfast corrisponde la diminuzione di camping e agriturismo. Stabile quello dell’”Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili”. Capitoli di spesa Variaz. % rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente Variaz. % rispetto al mese precedente Generi alimentari, bevande analcoliche - 0,1 - 0,2 Bevande alcoliche, tabacchi + 2,8 + 0,2 Abbigliamento e calzature + 2,9 + 0,5 Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili - 3,1 0,0 Mobili, articoli e servizi per la casa + 0,9 + 0,2 Servizi sanitari e spese per la salute - 0,3 0,0 Trasporti - 3,8 - 1,9 Comunicazioni 2,0 + 1,0 Ricreazione, spettacoli e cultura + 0,2 - 1,7 Istruzione + 2,4 + 1,9 Servizi ricettivi e di ristorazione - 0,1 0,0 Altri beni e servizi + 1,8 + 0,2 Complessivo - 0,3 - 0,4 Fonte: Comune di Bergamo – Ufficio Statistica e Istat I dati anticipati devono essere considerati provvisori in attesa della loro convalida da parte dell'Istat. L'Istat comunicherà i dati definitivi il 15 ottobre 2009. Prossimo comunicato stampa il 30 ottobre 2009. F.to Il Responsabile Ufficio Istat F.to Il Responsabile dell’Agenzia Sistemi Informativi Giacomo Iannucci Antonio Sannelli F.to Il Presidente della Commissione comunale per il controllo dei prezzi al consumo Enrica Foppa Pedretti Variazioni congiunturali più significative per capitolo di spesa (variazioni percentuali rispetto al mese precedente) Generi alimentari, bevande analcoliche In aumento: riso (+0,7) – biscotti salati (+0,6) – pesce fresco (+0,4) – pesce surgelato (+0,4) – formaggi stagionati (+1,3) – burro (+1,1) – olio di semi (+0,9) – frutta secca e conservata (+0,8) – ortaggi e legumi surgelati (+0,9) – confetture, marmellate e miele (+1,9) In diminuzione: pasta (-0,8) – biscotti dolci (-1,2) – carne bovina fresca (-0,6) – carne suina (-0,7) – carni preparate e conservate (-0,7) – latte (-0,7) – formaggi per condimento (-0,4) – frutta fresca (-0,7) – ortaggi e legumi freschi (-0,7) – patate (-1,2) – gelati (-0,8) – caffè e surrogati (-1,0) Bevande alcoliche, tabacchi In aumento: birre (+1,2) – vini (+0,5) – liquori (+0,4) In diminuzione: - Abbigliamento e calzature In aumento: abiti confezionati donna (+0,5) – camiceria e maglieria uomo (+1,6) – biancheria donna (+0,5) – calzetteria (+1,1) – calzature uomo (+2,3) – calzature donna (+0,9) – riparazione calzature (+1,0) In diminuzione: - Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili In aumento: - In diminuzione: combustibili liquidi (-0,9) Mobili, articoli e servizi per la casa In aumento: mobili e altri articoli arredamento (+0,6) In diminuzione: - Servizi sanitari e spese per la salute In aumento: - In diminuzione: - Trasporti In aumento: - In diminuzione: benzina verde (-1,1) – gasolio per auto (-1,1) – trasporti aerei (-24,3) – trasporti marittimi (-8,9) Comunicazioni In aumento: apparecchiature e materiale telefonico (+6,0) In diminuzione: - Ricreazione, spettacolo e cultura In aumento: apparecchi per il trattamento dell’informazione (+0,5) – libri scolastici (+2,1) In diminuzione: apparecchi per la ricezione, registrazione e riproduzione (-0,9) – apparecchi fotografici e cinematografici (-1,6) – supporti per registrazione suoni e immagini (-5,9) – giochi e giocattoli (-0,5) – parchi divertimento (-1,6) – impianti di risalita (-1,4) – stabilimenti balneari (-16,0) – pacchetti vacanza tutto compreso (-21,4) Istruzione In aumento: istruzione (+1,9) In diminuzione: - Servizi ricettivi e di ristorazione In aumento: consumazioni di pasticceria e gastronomia (+0,6) – mense (+2,9) – bed & breakfast (+1,8) – alberghi (+0,7) In diminuzione: agriturismo (-13,4) – camping (-25,8) Altri beni e servizi In aumento: prodotti per l’igiene personale (+0,6) – spese di assistenza (+0,9) – assicurazioni mezzi di trasporto (+0,7) In diminuzione: articoli per la cura della persona (-0,4)

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags