Lunedì 26 Ottobre 2009

Agricoltura, per la vendita diretta
Bergamasca prima in Lombardia

Con 325 aziende agricole che effettuano la vendita diretta, 35 distributori di latte self service, 70 agriturismo e 4 farmers market stabili, la realtà agricola bergamasca è protagonista della “Mappa del buon vivere in Lombardia”, un’iniziativa presentata dalla Coldiretti Lombardia che illustra i servizi che Coldiretti mette a disposizione del consumatore: dai farmers market agli agriturismo, dalle vendite dirette ai prodotti a km 0, dalla web-tv fino alla rubrica sulla sicurezza alimentare.

“La nostra agricoltura provinciale - spiega il presidente della Coldiretti bergamasca Giancarlo Colombi – sta dando un contributo molto importante alla costruzione di un percorso virtuoso finalizzato alla realizzazione di una filiera agricola tutta italiana, che parte dalle aziende agricole e vuole dare ai consumatori la possibilità di fare scelte di acquisto consapevoli. Bergamo è la prima provincia a livello lombardo per numero di aziende che effettuano la vendita diretta e questo dimostra una grande attenzione al nostro progetto”.

La Coldiretti è impegnata nella concretizzazione di un circuito che parte dall’obbligo di indicare in etichetta la provenienza dei cibi, per passare dalla disponibilità di spazi nella distribuzione commerciale dove acquistare alimenti locali, fino ai farmers market dove è possibile comperare direttamente senza intermediazioni e far fare agli alimenti lunghi trasporti che bruciano petrolio e inquinano.

“La nostra idea – precisa Lucia Morali vicepresidente Coldiretti Bergamo, presidente di Terranostra Bergamo e responsabile di Campagna Amica Bergamo – è di innescare un’evoluzione del buon vivere che possa diventare turismo sostenibile grazie alle imprese agrituristiche. Informazione, ambiente, economia e rilancio del territorio sono gli elementi portanti della nuova “democrazia della spesa” che come Coldiretti stiamo costruendo al fianco dei consumatori”.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags