Lunedì 24 Novembre 2008

Artigiano in Fiera a Milano con 90 imprese bergamasche

«Fiducia» e «ottimismo»: sono le parole d’ordine che rilancia il settore artigiano se non per sconfiggere la crisi, almeno per ridimensionare i deleteri effetti dello scoraggiamento e del pessimismo. Parole d’ordine proposte in occasione della presentazione della partecipazione orobica alla 13ª edizione dell’Artigiano in Fiera, per la prima volta allestita nel Polo fieristico milanese di Rho-Pero.Gli espositori bergamaschi alla rassegna milanese sono una novantina, sono aumentati e questo è comunque - nonostante il panorama generale non esaltante - un segno di vitalità dell’artigianato, che, tra l’altro, rappresenta uno dei settori trainanti dell’economia orobica. E L’Artigiano in Fiera - ormai unico erede della vecchia Fiera Campionaria di Milano, con 3 mila espositori provenienti da 27 Paesi del mondo - è un’occasione ghiotta per proporre e vendere i propri articoli. La rassegna è sempre molto affollata (l’ingresso è gratuito) e quest’anno si prevede una presenza di 3 milioni di persone, dal 29 novembre all’8 dicembre.Per i consumatori sarà l’occasione di acquistare a prezzi vantaggiosi, perché all’Artigiano in Fiera si compra direttamente dal produttore, senza passaggi intermedi. Grande spazio sarà dedicato alle tradizioni enogastronomiche, con 43 ristoranti tipici (uno bergamasco); anche il marchio bergamasco «Bergamo città dei mille sapori» sarà presente. La novità dell’edizione 2008 sarà il Salone Ecoabitare, dedicato a tutto ciò che concerne la casa e i servizi ad essa connessi: parteciperanno anche quattro aziende nate grazie all’Incubatore d’impresa di Bergamo Formazione: Biotech, Orofuoco, Progetto & Comunicazione, e Workshop Service e Marchingenio. Presente anche il progetto di aggregazione d’impresa «Impresa domani» di Edilcassa artigiana Bergamo. Nove le imprese aderenti: Chizzoli Sisto di Costa di Mezzate, Cortinovis Oscar di Villa di Serio, Costruzioni Parsani di San Paolo d’Argon, Edil Strade Vigani di Villongo, Eredi di Ernesto Mazzoleni di Azzano San Paolo, Fratelli Savoldelli Antonio e Luigi di Clusone, Italscavi di Valbrembo, Pavilombarda di Curno, Vim di Zucchinali di Comun Nuovo. Spazio anche a 13 botteghe artigiane orobiche del comparto «artigianato artistico» che, tra l’altro, sanno perfettamente coniugare tradizione e innovazione. In programma nel corso della rassegna fieristica, degustazioni di salumi, formaggi, polenta e altri prodotti tipici bergamaschi.(24/11/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags