Martedì 01 Marzo 2005

Cassa integrazione: dati preoccupanti

I dati della Cassa integrazione concessa a febbraio dall’Inps alle aziende orobiche non lasciano margini a dubbi: il tessile e il settore dell’abbigliamento sono ancora in crisi. Anzi i numeri mostrano che il problema negli ultimi dodici mesi è raddoppiato. Dalle cifre dell’Inps di Bergamo, balza infatti all’occhio la differenza tra il totale delle ore di Cassa integrazione autorizzate a febbraio 2005 rispetto a quelle del febbraio 2004: il doppio. Ben 544.805 ore lo scorso mese contro le 227.219 dello stesso mese del 2004. A fare la differenza la Cassa integrazione straordinaria: 311.359 ore autorizzate a febbraio 2005 contro 77.157 ore autorizzate a febbraio 2004. Nello specifico l’impennata si è registrata nel settore moda: 124.231 ore sono accreditate al settore tessuti, a cui si aggiungono 35.194 ore del settore vestiario-abbigliamento-arredamento. Resta alta la Cig straordinaria anche nella meccanica: 84.775 ore vale a dire il 27,2% rispetto al totale delle ore straordinarie attribuite al settore industriale. Da non sottovalutare la chimica (25.737 ore di Cig straordinaria) e l’edilizia industriale (29.896 ore).

(01/03/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags