Mercoledì 18 Febbraio 2004

Cisl, Gualeni lascia l’incarico A maggio cambio al vertice

La Cisl bergamasca completerà all’inizio di maggio il percorso per il rinnovo della segreteria. Mario Gualeni, che dal 1995 è segretario generale della Cisl provinciale, ha infatti annunciato l’intenzione di lasciare l’organizzazione bergamasca e per favorire l’avvicendamento alla guida della Unione sindacale territoriale provinciale ha aperto una consultazione e riflessione dei segretari di categoria e dei dirigenti responsabili dei servizi.

L’obiettivo finale è costruire una proposta condivisa per la definizione del gruppo dirigente che guiderà il primo sindacato bergamasco per i prossimi quattro anni. «È un percorso naturale che abbiamo deciso di intraprendere dopo l’assemblea organizzativa dell’anno scorso - spiega Gualeni -. La Cisl è chiamata ad affrontare sfide importanti su diversi piani e vuole affrontarle con la coerenza di sempre, nel rispetto dei suoi principi cardine dell’autonomia e della rappresentanza».

La consultazione si è chiusa nei giorni scorsi con l’obiettivo di raccogliere il pensiero dell’organizzazione. All’inizio di marzo verrà convocata una riunione del Comitato esecutivo per la formalizzazione di una proposta. Tra fine marzo e inizio aprile verrà convocato il Consiglio generale per l’approvazione definitiva della proposta. A maggio l’elezione del nuovo segretario generale.

Tra i candidati alla successione di Gualeni si guarda ai componenti dell’attuale segreteria (Gigi Petteni, segretario organizzativo, Sergio Manzoni e Patrizio Fattorini). Con Gualeni la Cisl ha registrato una crescita in termini di iscritti. Nel 2003 ha superato per la prima volta quota 110 mila iscritti (oltre il 50 per cento degli associati confederali in provincia), 25 mila in più rispetto agli 86.000 del 1995.

/18/02/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags