Come pagano le imprese i fornitori? A Bergamo sono puntuali il 52,3%

Come pagano le imprese i fornitori?
A Bergamo sono puntuali il 52,3%

La nostra provincia sul podio dei territori virtuosi: al terzo posto in Lombardia dopo Sondrio e Brescia. Una performance migliore sia della media regionale (45,5% di pagamenti puntuali) sia di quella nazionale (35,9%)

Nel terzo trimestre 2016 Bergamo resta sempre sul podio delle province lombarde virtuose in fatto di puntualità nei pagamenti commerciali tra imprese e fornitori, secondo quanto emerge da uno studio Cribis D&B, società del gruppo Crif specializzata nelle business information. Il 52,3% delle nostre imprese infatti ha saldato puntualmente le fatture, mentre il 42,2% ha regolato i conti con un ritardo fino a 30 giorni dai termini concordati e solo il 5,5% oltre i 30 giorni. Una performance migliore sia della media regionale (45,5% di pagamenti puntuali) sia, nettamente, di quella nazionale (35,9%). Si segnala però il peggioramento dei ritardi gravi, passati in 6 anni dal 2,5% del 2010 all’attuale 5,5%.

Rispetto alla rilevazione di giugno, la nostra provincia scende di un gradino dal secondo al terzo posto, dopo Sondrio (58,8% di pagamenti puntuali) e Brescia (52,5%). In fondo alla classifica, Milano, con solo il 36,4% di pagamenti alla scadenza e il 9,3% di gravi ritardi nel saldo delle fatture. In Lombardia, rispetto al 2015, da un lato sono diminuiti del 2,6% i pagamenti alla scadenza ma sono anche calati del 10,3%, anche i ritardi gravi; e sono in crescita del 4,6% i pagamenti entro un mese.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’8 dicembre 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA