Lunedì 20 Ottobre 2008

Crac Lehman: boom di richieste d’aiuto in Bergamasca

Anche a Bergamo è allarme fra i risparmiatori dopo il fallimento della banca d’affari americana Lehman Brothers: le associazioni dei consumatori bergamaschi stanno ricevendo un numero in continua crescita di chiamate da parte di persone preoccupate. Non è ancora stato stimato il numero di coloro che possono vedere compromessi i loro risparmi in seguito al tracollo dell’istituto d’Oltreoceano, ma nelle sedi di Federconsumatori (Cgil) e Adiconsum (Cisl) spiegano: «Sul tema c’è un vero boom di contatti». A rischio non solo obbligazioni, ma anche qualcosa come ottanta prodotti collegati, come le polizze. Dopo il fallimento, le obbligazioni rischiano oggi di essersi trasformate in carta straccia.Tutti i dettagli su L’Eco di Bergamo del 20 ottobre(20/10/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags