Lunedì 22 Dicembre 2008

Credito Coopertivo, cresce la raccolta +9%E anche sponsorizzazioni e beneficenza

GUARDA LA TABELLA DELLE BBCCirca 1.500 progetti finanziati nel 2007 per un valore di 4,5 milioni di euro, pari a circa 12.500 euro al giorno. Sono i numeri principali del bilancio sociale delle BCC della provincia di Bergamo giunto alla VI edizione. In particolare, nel corso del 2007 sono stati erogati fondi a favore di 375 progetti di assistenza e pubblica utilità; 347 per iniziative culturali e ricreative; 184 per attività legate all’istruzione e alla formazione, 321 per attività promosse da enti religiosi e 271 da enti sportivi. LA RACCOLTA, GLI IMPIEGHI E LA PRESENZA SUL TERRITORIONel 2007 la raccolta diretta ha superato i 3,7 miliardi di euro con un incremento annuo del 9%; gli impieghi hanno raggiunto i 3,5 miliardi di euro, con una crescita pari a 17%, superiore di 5 punti percentuali a quella registrata dall’insieme del sistema bancario. Nell’ambito della raccolta si sono sviluppate emissioni obbligazionarie delle singole BCC, strumenti garantiti anche da un apposito fondo costituito dal Credito Cooperativo, il Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti: il 10% delle totale delle obbligazioni presenti nei portafogli delle famiglie bergamasche è emesso dalle Banche di Credito Cooperativo. Il Credito Cooperativo ha erogato il 23% del credito concesso dal sistema bancario agli artigiani, il 27% al comparto agricolo e il 25% alle Istituzioni non profit. All’aumento dei volumi intermediati è corrisposto anche un significativo sviluppo della rete distributiva con 5 nuove aperture nel 2007: un incremento del 4,4%. I SOCI Le BBC registrano un ampliamento della base sociale: 3.147 persone e 554 imprese nel corso del 2007 hanno scelto di diventare soci di una delle Banche di Credito Cooperativo della provincia di Bergamo portando la compagine sociale a 37.846 unità, registrando un incremento dell’11%. Una media di 10 nuovi soci al giorno, il doppio rispetto al già significativo risultato dello scorso anno. Tra i nuovi soci significativa la presenza dei giovani: il 12% ha meno di 25 anni, il 9% ha un età compresa tra i 25 ed i 35 anni. In crescita anche la presenza di imprese nella compagine sociale, aumentata del 32%. La composizione della base sociale nel suo complesso rispecchia quella delle realtà locali, con particolare attenzione alla presenza delle famiglie (57%) e degli artigiani (17%); il 40% dei soci hanno un’età inferiore a 40 anni, il 42% un’età compresa tra i 45 ed i 65 anni; la presenza femminile è pari a circa un terzo del totale delle compagine sociale.I DIPENDENTI In crescita anche il numero dei dipendenti delle BCC bergamasche nel 2007, che raggiunge le 905 unità: 33 le nuove assunzioni a fronte di 22 fuoriuscite per pensionamenti e dimissioni. La presenza femminile è pari al 31,4%, il 53,2% dei dipendenti ha meno di 40 anni e il 16,6% è laureato. LA COMUNITA’ Nel corso del 2007, le BCC bergamasche hanno destinato 2,8 milioni di euro ad elargizioni di beneficenza e sponsorizzazioni ed altri 1,7 milioni di euro sono stati versati al Fondo per la promozione e lo sviluppo della cooperazione. 1.498 i progetti finanziati con elargizioni di beneficenza (71%) e sponsorizzazioni (29%), al 36% dei quali è stato erogato un contributo fino a 1.000 euro, con un’incidenza complessiva pari al 9% delle donazioni. Tra le principali iniziative realizzate dalle BCC della provincia di Bergamo nel corso del 2007 ricordiamo in particolare la scelta di sostenere la nascita di una nuova collana: Fonti e Materiali per la Storia dell’arte e la Storia della cultura a Bergamo, in collaborazione con la Civica Biblioteca Angelo Maj ed il Museo Adriano Bernareggi, con il primo volume, dedicato alla pubblicazione del ricchissimo materiale raccolto da Donato Calvi Delle Chiese della Città e della Diocesi di Bergamo (1668-1670), la principale opera storiografica del Seicento bergamasco, contenente la prima elencazione di opere d’arte conservate nelle chiese della Diocesi, oltre a informazioni sulla fondazione delle chiese, la presenza di reliquie, notizie su eventi miracolosi. «I numeri contenuti nel bilancio sociale - ha detto Battista De Paoli, presidente della BCC di Calcio e Covo e coordinatore delle BCC bergamasche – confermano la capacità del Credito Cooperativo di vincere la competizione di mercato mantenendo la propria peculiare identità, senza omologarsi, e dimostrano come il nostro modello valoriale sia ancora attuale e di successo, capace di adattarsi nel tempo per accompagnare l’evolversi del tessuto sociale ed economico bergamasco»..(22/12/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata