Lunedì 31 Maggio 2004

Dalmine, sciopero: 830 lavoratori incrociano le braccia

Sono soddisfatte le organizzazioni sindacali della Tenaris-Dalmine. Secondo i sindacati Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil e dalle Rappresentante sindacali unitarie aziendali lo sciopero di 4 ore di questa mattina dei lavoratori impiegati della Dalmine Tenaris di Dalmine è riuscito. La protesta è sorta per contestare la procedura di mobilità decisa per 125 lavoratori impiegati/quadri e 11 operai aperta formalmente dall’azienda lo scorso 28 maggio.

Quasi l’80% degli impiegati oggi in azienda, circa 830 persone, ha incrociato questa mattina le braccia e una rappresentanza ha partecipato ad un presidio davanti alla portineria della Dalmine che era stato organizzato dalla Rsu e da Fiom Cgil, Fim Cisl e Uil Uil di Bergamo.

«Pensiamo che sia ancora possibile fare un accordo, ma l’azienda deve modificare la sua posizione, venendo incontro alle richieste dei rappresentanti dei lavoratori - spiega in un comunicato la Rsu della Dalmine Tenaris -. Nel prossimo incontro fissato per venerdì 11 giugno, chiederemo all’azienda la disponibilità a costruire percorsi consensuali per tutti i lavoratori coinvolti, oltre a coinvolgere le istituzioni del territorio rispetto a questa delicata situazione occupazionale».

(01/06/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags