Giovedì 27 Novembre 2008

Distretti del commercio, prorogatii termini per chiedere i fondi

Accogliendo le richieste pervenute dagli enti locali, Regione Lombardia ha prorogato al 15 gennaio 2009 il termine per la presentazione delle richieste di finanziamento dei Distretti del Commercio per l’innovazione e lo sviluppo dei sistemi territoriali urbani di imprese commerciali. Il bando mette a disposizione 22.500.000 euro. Il finanziamento regionale consiste in un contributo fino a un massimo del 50% delle spese ritenute ammissibili.La promozione dei distretti è l’occasione giusta per lo sviluppo del commercio di vicinato in un’ottica piùcompetitiva: un piccolo commercio volano di sviluppo e di aggregazione sociale che, nel contempo, rivitalizza centri urbani a vantaggio dei residenti e dei turisti".I DISTRETTI - I Distretti del commercio sono aree con caratteristiche omogenee per le quali soggetti pubblici e privati propongono interventi di gestione integrata dello sviluppo economico locale; con i distretti del commercio vengono individuate le modalità con cui i singoli esercizi commerciali, ripercorrendo l’esperienza di cooperazione già sperimentata in Lombardia con i distretti industriali, possono centralizzare servizi e dotazioni (sicurezza, arredo urbano, marketing epromozione) e beneficiare delle economie di scala proprie della grande distribuzione organizzata. LE MISURE DI FINANZIAMENTO - Sono state individuate due misure distinte, differenziate a seconda delle caratteristiche dei territori interessati: la misura 1 (Distretti Urbani delCommercio) riserva 10.596.000 euro specificatamente ai Comuni capoluogo; la misura 2 (Distretti Diffusi del Commercio) destina 11.904.000 euro ai Comuni non capoluogo, che, in base al numero degli abitanti, potranno presentare domanda individualmente oppure in forma associata.I CAMPI D’AZIONE - Per la presentazione della domanda di finanziamento alla Regione possono fare da capofila Comuni, Comunità Montane o Unioni di Comuni (con il supporto, formale e operativo, da parte di almeno una delle associazioni imprenditoriali maggiormente rappresentative sul territorio del settore commercio).Il capofila dovrà presentare un "accordo di distretto" a conferma dell’impegno di tutti gli aderenti pubblici e privati e un "programma di intervento" strutturato in base a macroaree di azioni ammissibili: Comunicazione e marketing di distretto, Promozione e animazione, Interventi strutturali di qualificazione urbana, Accessibilità e mobilità, Sicurezza pubblica, Gestione comune di servizi. Le domande potranno essere inoltrate esclusivamente dal soggetto capofila e per via telematica. Il bando per la promozione dei distretti del commercio (con le informazioni e l’accesso al sistema per la presentazione in via telematica delle domande) sono reperibili all’indirizzo www.regione.lombardia.it o nella sezione "bandi" della Direzione Generale Commercio Fiere e Mercati (www.commerciofiere.regione.lombardia.it).(27/11/2008)

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags