Giovedì 13 Novembre 2008

Dopo il latte, arriva il formaggio e lo yogurt self service

Dopo il latte self service, arrivano anche lo yogurt e il formaggio. L’azienda agricola dei Fratelli Pizzocchero di Caravaggio ha installato un distributore self-service di latte e un distributore self-service di formaggi e yogurt. Grazie a questo apparecchio acquistare la formaggella fresca o stagionata e lo yogurt intero al naturale è facile: basta introdurre la somma necessaria nell’apposito spazio e prelevare il prodotto già porzionato e confezionato. «Siamo stati tra i primi nella provincia di Bergamo ad attuare la vendita diretta di salumi, formaggi e carni suine - spiega Lorenzo Pizzocchero -. Soddisfatti dei risultati ottenuti, abbiamo deciso di sperimentare i distributori automatici, sia di latte che di formaggio e yogurt, per dare la possibilità ai nostri clienti di fare la spesa in tutta comodità e senza perdere molto tempo. In questo modo siamo riusciti anche a risparmiare sui costi della manodopera e quindi a proporre a prezzi interessanti i nostri prodotti che sono completamene “tracciati” e assolutamente genuini».Per quanto riguarda il formaggio, nel self service ci sono porzioni da 250 grammi di nostranello a 2 euro e porzioni da 5’00 grammi di formaggella da 4 euro, lo yogurt è invece venduto a bicchierini da 265 grammi da 80 centesimi l’uno. Iniziative, queste del self service, gradite ai consumatori. A dimostrarlo anche un’indagine Swg–Coldiretti presentata recentemente da cui è emerso che la migliore soluzione per frenare l’aumento dei prezzi è proprio quella di favorire gli acquisti direttamente dal produttore (38 per cento), piuttosto che un intervento pubblico per calmierare i prezzi (30 per cento), perché tagliano le intermediazioni e garantiscono la qualità, la genuinità, la sicurezza e la convenienza. (13/11/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata