Martedì 28 Dicembre 2004

Edilcassa Artigiana, crescono gli iscritti Tra di loro molti extracomunitari

Si consolidano sopra quota 10 mila i lavoratori iscritti all’Edilcassa Artigiana di Bergamo, l’istituto che gestisce il contratto collettivo e gli accordi delle parti su alcune componenti retributive e mutualistiche dei salari, con competenze che spaziano dai trattamenti malattia ed infortunio agli accantonamenti per ferie, tredicesime e riposi. Nell’esercizio 2003/2004 gli iscritti a Edilcassa sono saliti a quota 10.680 (più 3,9% in un anno): gli extracomunitari sono 3.388 (più 6,5%) e rappresentano il 31,7% (contro il precedente 30,9% del totale). Salgono del 3,1% a quota 2.862 anche le imprese iscritte all’organismo partitetico, che unisce le organizzazioni delle imprese artigiane (Associazione artigiani, Unione artigiani e Cna) e i sindacati dei lavoratori (Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil).Come sottolineano il presidente di Edilcassa Oscar Cortinovis, rappresentante delle imprese, e il vicepresidente Battista Villa, segretario della Filca-Cisl, subentrato a Ferdinando Piccinini, rappresentante dei sindacati, per il mercato questo non è un momento brillante. «Dopo le positive performances precedenti - spiega Cortinovis - quest’anno siamo entrati in una fase di consolidamento. Guardando ai numeri di Edilcassa, emerge comunque un’ulteriore crescita dell’artigianato edile, anche se meno eclatante che nel passato».

(28/12/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags