Mercoledì 03 Dicembre 2008

Fiducia alle imprese e per Confidi Bergamo boom di finanziamenti

«È stata una crescita importante, per certi versi tumultosa, quella di Confidi Lombardia e, al suo interno, della sede di Bergamo in particolare: questo significa che le imprese hanno sempre più fiducia in noi e che la nostra operatività si è fortemente sviluppata grazie a una profonda riorganizzazione sul fronte logistico, commerciale e delle risorse umane». Con questa premessa Battista Moretti, amministratore di Confidi Lombardia e referente per la sede di Bergamo, spiega il boom di finanziamenti erogati nel 2008 dalla sede orobica di Confidi, emanazione di Confindustria Bergamo, praticamente triplicati nei primi undici mesi dell’anno: 73 milioni di euro rispetto ai 27 del 2007, con una crescita del 164%. Uno sforzo importante, che secondo Moretti «non è ancora invece stato fatto dalle banche: vedo che molti istituti si affannano ad affermare che non esiste da parte loro una stretta creditizia nei confronti delle imprese. Storie, la verità è un’altra e lo sanno tutti: in un momento drammatico come questo ci vogliono fatti, mi auguro che i prossimi mesi servano a un ripensamento».I dati: operazioni quasi quadruplicateCon gli importi dei finanziamenti garantiti cresciuti del 164% rispetto ai primi 11 mesi dell’anno precedente, Confidi Bergamo balza saldamente al comando, come incrementi, tra le varie sedi del Confidi Lombardia. Di pari passo, anche le garanzie erogate hanno fatto segnare un incremento del 186%, così come il numero di operazioni, passato da 137 a 404 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso e le aziende sostenute, salite 317 (+193%). Questi numeri non fanno che accrescere quelli complessivi di Confidi Lombardia che oggi contano oltre 8.000 soci, e un patrimonio di 25 milioni di euro, ma molto presto, con l’ingresso nel consorzio interprovinciale di Varese nel gennaio 2009, toccheranno i diecimila soci, con 30 milioni di patrimonio, cifre che potranno ancora crescere con il successivo ingresso di Mantova, nella seconda parte dell’anno prossimo. Quattro le banche che operano maggiormente con Confidi Bergamo: Credito Bergamasco, il cui rapporto è consolidato e che cura il 30% delle operazioni, Credito Valtellinese, cresciuto in maniera assolutamente significativa negli ultimi 12 mesi con il 17,7% delle operazioni, seguite da Intesa San Paolo (11,7%) e Popolare di Bergamo (11,7%). Nei primi 11 mesi 2008 sono state 273 le aziende garantite (+170% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). Tra i settori più interessati: edilizia, meccanica, servizi, turismo e tessile.(03/12/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata