Giovedì 18 Maggio 2006

Fincolor, accolta la richiesta di concordato preventivo

Novità nella vicenda Fincolor che coinvolge una cinquantina di lavoratori bergamaschi nell’ex laboratorio di Gorle (ex Colorservice). La richiesta di ammissione al concordato preventivo è stata accolta dal Tribunale fallimentare di Rimini e sono stati nominati il Giudice Delegato (dott.ssa Carla Fazzini) ed il Commissario Giudiziale (dott. Giuseppe Savioli). L’aspetto più atteso dal sindacato e dai lavoratori di Gorle è rappresentato dal fatto che, finalmente, si ha un interlocutore con il quale affrontare i problemi che si sono determinati dal 29 dicembre con il licenziamento dei 289 dipendenti del gruppo Fincolor.
L’accoglimento della richiesta da parte del tribunale era atteso da mesi. La domanda di concordato preventivo, infatti, era stata presentata il 21 febbraio scorso. 
Gli ammortizzatori sociali da utilizzare per riconoscere un minimo di reddito, la possibilità di ricollocazione nel mercato del lavoro e la garanzia di accompagnamento alla pensione restano, ora, le priorità assolute.

(18/05/2006)


a.campoleoni

© riproduzione riservata