Mercoledì 07 Maggio 2008

Fisco, è Pesenti il Paperone dei contribuenti di Bergamo

È Giampiero Pesenti, presidente del Gruppo Italcementi, il primo in classifica fra i contibuenti che abitano a Bergamo città. È quanto emerge dal rapporto pubblicato sull’edizione di oggi de «Il Sole-24 Ore» che riporta la graduatoria dei maggiori contribuenti del Fisco. Pesenti, nel 2005, ha dichiarato oltre 3,1 milioni di euro, per i quali ha pagato 1,33 milioni di tasse. Al secondo posto in classifica il notaio Francesco Mannarella (2,98 milioni dichiarati, 1,22 di imposte pagate), al terzo Nereo Dacci (2,62 - 1,11), amministratore delegato del Banco di Desio e della Brianza. Al quarto un altro notaio, Jean Pierre Farhat (2,26 - 1,11), al quinto l’amministratore delegato di Ubi Banca, Armenise Auletta (1,87 - 0,79).

Scorrendo l’elenco si notano anche i nomi di campioni dello sport: dall’atalantino Cristiano Doni, 11° in classifica, al suo ex compagno di squadra Ousmane Dabo, al 7° posto, subito prima dell’imprenditore Antonio Percassi, 8°, all’ex portiere nerazzurro Ivan Pelizzoli, addirittura 6°.

Poi ancora nomi noti del mondo bancario come Cesare Zonca, presidente del Creberg, al 22° posto, Emilio Zanetti, presidente della Popolare di Bergamo, al 26°. E ancora, per arrivare al 40° in classifica, soprattutto notai e commercialisti.

Va comunque sottolineato che la «classifica» non fornisce indicazioni della complessiva ricchezza dei contribuenti, sul cui reddito influiscono anche altre voci, per le quali le tasse sono assolte in modo diverso. Si tratta invece, semplicemente, di quanto era stato indicato nei modelli 730 o Unico del 2005.

ECCO L’ELENCO COMPLETO

Clicca qui per ingrandire

(07/05/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata