Google: «100 mila posti di lavoro in Italia ma mancano le competenze»

Google: «100 mila posti di lavoro in Italia
ma mancano le competenze»

Il futuro del mercato delle App, dalle dimensioni colossali: «Ma serve la formazione»

È necessario fare formazione nel campo delle nuove tecnologie e in particolare delle app, perché «rischiamo di avere 1 milione di impieghi vacanti in Europa, di cui 100mila in Italia, perché mancano le competenze». Lo ha sottolineato Carlo D’Asaro Biondo, presidente Emea Strategic Relationships di Google intervenendo al convegno EY «Digitalexlacrescita». Il manager del colosso americano ha fornito alcune cifre per spiegare quanto il mondo degli applicativi stiano assumendo dimensioni colossali: «In Europa - ha detto - 1,3 milioni di persone sviluppano applicativi, ed erano zero quattro anni fa; abbiamo un’economia di 100 miliardi di dollari sugli applicativi nel 2015 nel mondo di cui 17,5 in Europa, quando quattro anni fa era zero; abbiamo 2 milioni di posti di lavoro legati alla app economy in Europa nel 2015; l’economia delle app in Europa varrà circa 80 miliardi nel 2019 o 2020».

Un settore in pieno sviluppo, insomma, nel quale si possono creare «400-500mila posti lavoro in tre, quattro anni: ma serve la formazione, noi continueremo a fare il possibile, abbiamo investito in Italia più di 6 milioni e continueremo a farlo, collaborando con altri»


© RIPRODUZIONE RISERVATA