Guru della Silicon Valley cerca partner  e si spinge fino a Gazzaniga
Fae Technology Christian Raineri, Ray Ozzie, Gianmarco Lanza

Guru della Silicon Valley cerca partner
e si spinge fino a Gazzaniga

Ray Ozzie, ex boss Microsoft, in visita alla Fae Technology, azienda della Valle Seriana che nel 2018 vuole assumere 20 persone.

Dalla Silicon Valley in Valle Seriana per verificare le capacità della Fae Technology, piccola azienda di Gazzaniga, sessanta dipendenti ad alto tasso di competenza tecnologica, età media 33 anni, che si occupa di progettazione e produzione e assemblaggio per conto terzi di schede e componenti elettronici.

A puntare l’attenzione su una delle aziende bergamasche del settore informatico potenzialmente più promettenti, Ray Ozzie, figura di primissimo piano dell’economia digitale, che giovedì ha passato l’intera giornata negli uffici della Fae. Il link che ha portato Ozzie a conoscere l’azienda nata e cresciuta in Val Seriana, lontana migliaia di chilometri dalla capitale mondiale dell’innovazione, i progetti e le produzioni realizzati per un cliente di Seattle di cui Ozzie è socio che opera nel settore dell’Iot (Internet of things, il cosiddetto internet delle cose). Attraverso la start up «RushUp», Fae Technology fa parte dello stesso ecosistema di aziende abilitate all’uso della tecnologia Artik di Samsung, la piattaforma sviluppata dal colosso coreano per far «dialogare» gli oggetti e le macchine.

«Nel 2018 abbiamo in programma di assumere una ventina di nuovi collaboratori. Cerchiamo, in particolare, figure tecniche, ingegneri elettronici per progettazione, purtroppo non sarà semplice trovarli, merce rara in provincia di Bergamo» dice Gianmarco Lanza, 32 anni presidente e amministratore delegato di Fae Tecnology.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 9 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA