Martedì 22 Giugno 2004

Ici, pagamento in scadenza Si paga anche on line

Mercoledì 30 giugno scade il pagamento dell’Ici, l’imposta comunale sugli immobili. Come evitare le code e ricevere assistenza? È sempre meglio non ridursi gli ultimi giorni, anche se si può contare su due servizi messi a punto da Comune e Poste italiane, con consulenti e pagamenti on line.

Il Comune di Bergamo, tramite una convenzione con l’Agenzia delle entrate, sperimenta il servizio integrato di consulenza tributaria e trasmissione delle dichiarazioni Unico 2004. A disposizione dei contribuenti ci sarà un funzionario qualificato dell’Agenzia delle entrate, che offre consulenza sia in campo Ici sia ai fini delle imposte sui redditi, per assisterli nella compilazione e nell’invio telematico delle dichiarazioni. Il funzionario riceve il pubblico all’ufficio Tributi del Comune, al secondo piano di Palazzo uffici, in piazza Matteotti, il lunedì dalle 14 alle 16 e il martedì dalle 9 alle 12,30, fino al 16 luglio.

Poste Italiane, inoltre, informa che il pagamento dell’Ici può essere effettuato anche negli uffici postali e via Internet attraverso il sito di Poste italiane www.poste.it. Il pagamento on line può essere effettuato con addebito diretto sul conto dai correntisti Banco posta on line, al costo di un euro. Chi non è titolare di conto Banco Posta o non ha attivato il servizio Banco Posta on line può utilizzare la carta prepagata di Poste Italiane «postepay», al costo di un euro, e le principali carte di credito, pagando due euro per importi fino a 100 euro o una commissione del 2% per importi superiori. Con le stesse modalità si possono pagare anche i bollettini di conto corrente postale relativi alle bollette dell’elettricità, del gas, telefono, pay tv, le multe elevate dalla Polizia stradale, il bollo auto, il canone televisivo, i modelli F23 e F24.

(22/06/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags