Giovedì 20 Dicembre 2007

Il contratto dei meccanici slitta al 2008

Slitta all’anno prossimo la trattativa per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici e a sostegno della vertenza Fiom, Fim e Uilm hanno già proclamato un nuovo sciopero per venerdì 11. E mentre a Roma Federmeccanica e sindacati prendono atto dell’impossibilità di un affondo sul contratto entro Natale in diversi stabilimenti Fiat cresce la tensione.

A Pomigliano D’Arco i lavoratori hanno manifestato contro la messa in mobilità di 100 persone mentre alla Powertrain di Torino (le ex meccaniche di Mirafiori) il 55% dei lavoratori ha bocciato l’accordo con cui si sarebbe dovuti passare da 15 a 17 turni settimanali a fronte di 250 assunzioni.

E il tema della flessibilità dell’orario sarà centrale anche nel rinnovo del contratto con la Federmeccanica che lo definisce «cruciale» per l’accordo e i sindacati che su questo tema hanno posizioni diverse e hanno fissato per il 7 gennaio una riunione delle segreterie unitarie. La trattativa riprenderà l’8 gennaio con l’obiettivo di un confronto «no-stop» e di un accordo a breve.

Il presidente della Federmeccanica Massimo Calearo ha manifestato il rammarico delle imprese per il rinvio e ha ribadito l’intenzione di chiudere «al più presto», a questo punto quindi «subito dopo l’Epifania».

(20/12/2007)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags