Venerdì 30 Luglio 2004

Il mercato europeo dell’auto trascina la Brembo

La buona performance nel secondo trimestre del mercato europeo dell’auto, ha accelerato la crescita del gruppo Brembo, che ha chiuso il primo semestre del 2004 con un incremento del volume del fatturato consolidato del 10,5% a quota 352,6 milioni di euro contro i 319,2 milioni dello stesso periodo del 2003. La società bergamasca, leader nella produzione di impianti frenanti, ha archiviato il trimestre aprile-giugno con un incremento del fatturato di periodo del 12,4%, avendo registrato ricavi netti per 181,1 milioni di euro rispetto ai 161 dello stesso periodo del 2003.

Come sottolinea una nota della società, che fa capo al vicepresidente di Confindustria Alberto Bombassei, il contesto europeo nel secondo trimestre è cresciuto del 26,5% registrando un volume di ricavi pari a 151,5 milioni di euro, con i seguenti dati nazionali: Italia +14,2%, Germania +13,3% , Francia +32,5%, Regno Unito + 6,6%. La crescita più netta è stata segnata negli altri Paesi Ue: +87,2%. Sugli altri mercati, bene il fatturato del Brasile (+22,6% semestrale), mentre negative tutte le altre aree.

Buoni i risultati di gestione: il margine operativo lordo nel semestre ha toccato i 56,2 milioni di euro (+7%), mentre l’utile netto semestrale si attesta a 17,5 milioni di euro in crescita del 19%. Per i prossimi mesi Brembo prevede una situazione di sostanziale tenuta del mercato di riferimento con l’attività aziendale che dovrebbe confermare la crescita dei fatturato registrata finora.

(30/07/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags