Sabato 15 Ottobre 2005

In Confindustria un gruppo per la Val Seriana

Incontrare il territorio, scambiarsi idee per generarne altre, coordinare le iniziative verso obiettivi comuni, sostenere le eccellenze. Sono gli obiettivi del Gruppo Valle Seriana, una realtà nuova nata all’interno di Confindustria Bergamo, nome che l’associazione degli imprenditori da qualche tempo ha deciso di adottare.

Nei giorni scorsi gli industriali che si sono presi la briga di avviare l’iniziativa, ancora ai primi passi, si sono riuniti per fare il punto. E qualche bozza d’intervento concreto si comincia a mettere insieme: azioni comuni all’estero, ipotesi di consorzi, coordinamento con le istituzioni, come nel caso della consulta promossa dalla Comunità montana di Albino, e rivalutazione del distretto industriale, vista anche l’attenzione dedicata al tema dalla Finanziaria 2006.

L’idea del Gruppo Valle Seriana, spiega Gino Zambaiti, nominato portavoce, «fa parte del programma della nuova presidenza Barcella». La prima volontà è avvicinarsi alla base: «È un rafforzamento del rapporto associativo», trasversale ai settori produttivi e replicabile nel tempo anche in altre zone della provincia. Perché sia partita la Val Seriana prima di altri è presto detto: «È un territorio importante che produce un terzo del Prodotto interno lordo bergamasco - spiega Zambaiti -. È un’area geograficamente delimitata e ben individuabile. E negli ultimi periodi ha avuto una serie di problemi, di fronte ai quali tutti hanno intuito la necessità di fare qualcosa. La volontà nostra è cercare un coordinamento, fare sistema per rilanciare la competitività del territorio».

(15/10/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags