Inflazione in Italia: nel 2015 +0,1% Dato più basso dal 1959, +0,2 nel 2014

Inflazione in Italia: nel 2015 +0,1%
Dato più basso dal 1959, +0,2 nel 2014

Il tasso d’inflazione medio annuo nel 2015, +0,1%, risulta il più basso dal 1959, ovvero da 56 anni, oltre mezzo secolo. È quanto emerge dalle serie storiche dell’Istat. L’Istituto ricorda che nel 1959 l’Italia era in deflazione (il tasso risultava pari a -0,4%).

L’inflazione, dunque, rallenta ancora, ed è la terza volta consecutiva su base a annua. Nel 2014 era al +0,2%. Lo rileva sempre l’Istat nelle stime, aggiungendo come il tasso a dicembre sia rimasto fermo, su base annua, allo 0,1% (lo stesso valore di novembre).

Il cosiddetto «carrello della spesa» nel 2015, in media d’anno, è risultato però più caro che nel 2014, salendo al +0,8% dal +0,3% dell’anno precedente. Lo rileva l’Istat, con riferimento i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona.

Nel 1959, in Italia, cadde il governo Fanfani a gennaio e a febbraio il nuovo presidente del Consiglio diventò Segni, mentre nel mondo ci fu l’ingresso di Fidel Castro all’Avana con le sue truppe dopo la fuga del dittatore Batista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA