Inghilterra chiama Lombardia Bergamo seconda per affari

Inghilterra chiama Lombardia
Bergamo seconda per affari

Regno Unito, un interscambio da 31 miliardi con l’Italia, +6% tra il 2013 e il 2014. Bergamo al secondo posto in Lombardia.

Con la Lombardia quasi 9 miliardi di affari, 5,2 di export e 3,5 di import, +6% in un anno. L’export traina la crescita, + 8,9%. È il sesto partner nel mondo per business. Sono quasi 5mila gli inglesi che risiedono in Lombardia su 26mila in Italia, 81%. E sono stati circa 4 milioni i turisti britannici che nel 2014 hanno visitato l’Italia per una spesa di 2,6 miliardi di indotto turistico in un anno. Emerge da un’elaborazione Camera di commercio di Milano su dati Istat 2015, 2014 e 2013, Banca d’Italia.

Nei primi tre mesi del 2015 l’import-export regionale è stato di 2,2 miliardi di euro su circa 8 nazionali. In aumento del 10,6% le importazioni, 900 milioni di euro di cui più della metà (509 milioni) da Milano. Stabili le esportazioni. La Lombardia pesa un quarto delle esportazioni nazionali, con un giro di affari che supera i 5 miliardi di euro. In aumento del 16% l’export di Milano e provincia nel 2014, per un valore di 1,4 miliardi. A seguire in regione Bergamo (807 milioni), Brescia (645 milioni) e Varese (536 milioni). Nell’import prime Milano, Varese e Pavia. Per settore, la Lombardia esporta soprattutto macchinari, metalli, mezzi di trasporto e moda mentre importa farmaceutica, chimica e macchinari. L’Italia esporta macchinari, mezzi di trasporto, alimentari e moda ed importa mezzi di trasporto e prodotti farmaceutici


© RIPRODUZIONE RISERVATA