Le crisi aziendali coinvolgono in Bergamasca 1.195 lavoratori

Le crisi aziendali coinvolgono in Bergamasca 1.195 lavoratori

Le crisi aziendali in Bergamasca coinvolgono 1.195 lavoratori. I tavoli di lavoro attivati dall’assessorato all’Istruzione, formazione e lavoro della Provincia nel corso del primo semestre del 2007 sono 16: hanno l’obiettivo di aprire un confronto con le parti sociali e con i referenti aziendali per individuare azioni che consentano di facilitare il reinserimento lavorativo.

Le imprese artigiane e industriali con meno di 15 dipendenti, selezionate e coinvolte nei processi Cassa integrazione guadagni straordinaria sono state 164, fino alla data del 30 aprile 2007. In totale le imprese con meno di 15 dipendenti hanno richiesto 4.830 settimane di Cigs in deroga. I lavoratori licenziati a seguito di riduzione del personale dovuta a situazioni di crisi dalle imprese artigiane e industriali con meno di 15 dipendenti e che hanno beneficiato della mobilità in deroga sono stati 653.

La Finanziaria 2007 ha prorogato i termini per la concessione dei cosiddetti ammortizzatori sociali (cassa integrazione guadagni straordinaria e mobilità) alle aziende artigiane ed industriali fino a 15 dipendenti del comparto manifatturiero. L’Osservatorio Provinciale degli ammortizzatori in deroga ha quindi potuto valutare e accogliere le richieste delle aziende bergamasche.

(02/07/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA