Lunedì 29 Dicembre 2003

Luigi Pedrini, una volontà più resistente del marmo

Luigi Pedrini, 67 anni, presidente della Pedrini spa, azienda di Carobbio degli Angeli specializzata nella costruzione di macchine per la lavorazione di marmo, granito e gres, è un altro protagonista dell’economia bergamasca. Un diploma di perito meccanico conseguito alle serali mentre già lavorava, tanta voglia di realizzare subito qualcosa di personale, un’impresa autonoma avviata firmando cambiali. Poi la svolta, l’innovazione tecnica in grado di lanciare l’attività e da allora la corsa non si è più fermata.

Con lui oggi c’è tutta la sua famiglia. Le figlie Emanuela, alla guida del marketing, e Ausilia, responsabile dell’area finanza. I figli Giambattista, direttore generale, e Giacomo, responsabile delle lavorazioni. Senza dimenticare la moglie, la signora Giuseppina Ferazzini: «Per me - dice Luigi Pedrini - il perno di tutto».

Quando e come ha iniziato? «A 26 anni, alla fine del ’62. A maggio mi ero sposato e ad agosto ho iniziato a pensare di mettermi in proprio. Avevo già una buona esperienza di lavoro nel settore. Ho avviato, indebitandomi, un’attività di lavorazioni conto terzi».

(30/12/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags