Venerdì 17 Novembre 2006

Magrini-Siemens incontro sul futuro

Un impegno comune per cercare di convincere Siemens a mantenere sul territorio bergamasco entrambi i rami d’attività che le fanno capo (sia con marchio Nuova Magrini sia Siemens Italia), attualmente operativi a Stezzano, con l’obiettivo di conservare a Stezzano i posti di lavoro.

È il messaggio condiviso dalle parti sociali sulla questione «Nuova Magrini Galileo-Siemens a Stezzano» nel corso del vertice svoltosi martedì e convocato dal prefetto di Bergamo su richiesta delle organizzazioni sindacali. L’appuntamento era stato richiesto per una valutazione della situazione della Nuova Magrini Galileo di Stezzano alla luce delle intese previste dall’Accordo di programma siglato a Milano nel 1997 da sindacati, Regione Lombardia, Comuni di Bergamo e Stezzano.

Incontro che è stato allargato poi a Provincia e rappresentanti delle società. Al termine il prefetto si è impegnato a incontrare i rappresentanti di Siemens Italia che hanno già espresso disponibilità, mentre le parti confermano il giudizio negativo sul trasferimento a Milano dei lavoratori dal sito di Stezzano.

(17/11/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata