Giovedì 30 Marzo 2006

Maroni: «Un anno in più di Cassa in deroga»

Boccata d’ossigeno per 150 aziende bergamasche: il Consiglio dei ministri di ieri ha deciso di prolungare la Cassa in deroga dal 31 dicembre 2006 al 31 dicembre 2007. Per il ministro Maroni «questo provvedimento consentirà di sbloccare la vicenda di numerose aziende in difficoltà e in crisi.

Era una notizia attesa da sindacati e lavoratori ». In provincia di Bergamo l’uso di questo strumento è diventato frequentissimo, ormai anche al di fuori del comparto tessile, basti pensare all’ultimo, emblematico caso, quello di Donora.

Complessivamente interessa 1.500 lavoratori. «La deroga va bene - affermano i sindacati - ma occorre risolvere i problemi dal punto di vista strutturale».

(30/03/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags