Mediaworld, non si trova l’accordo I sindacati: dall’azienda nessuna apertura

Mediaworld, non si trova l’accordo
I sindacati: dall’azienda nessuna apertura

Fumata nera per Mediaworld: tutto rinviato al 4 luglio. I sindacati: «L’impresa insiste nel ribadire posizioni inaccettabili».

«L’incontro del 28 giugno con Mediamarket non ha prodotto alcun esito conclusivo. L’impresa insiste nel ribadire posizioni inaccettabili. La proposta delle Organizzazioni Sindacali di prorogare il CDS fino a settembre è stata respinta, così come è stata respinta la proposta delle Organizzazioni Sindacali di ridurre l’orario in modo equo tra i lavoratori così come emerso dalle disponibilità volontarie quale alternativa ai trasferimenti». Lo spiegano in un comunicato stampa congiunto i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

«A seguito dell’ennesimo tentativo di trovare un accordo tra le parti da parte del Ministero dello Sviluppo Economico l’incontro è stato aggiornato a mercoledì 4 Luglio 2018. Nel frattempo l’impresa sospenderà i trasferimenti fino a tale data e ne darà comunicazione scritta ai singoli lavoratori. Inoltre l’azienda si è impegnata ad inviare alle Segreterie Nazionali un testo su cui si aprirà il confronto presso il Ministero. Prima del 4 luglio le Segreterie Nazionali si incontreranno per fare una valutazione nel merito del testo» concludono i sindacati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA