Giovedì 23 Ottobre 2008

Mutui, calo generale in Lombardia: solo a Bergamo + 6 %

Bergamo è l’unica città della Lombardia che nel secondo trimestre di quest’anno ha fatto registrare una crescita del volume dei mutui per l’acquisto di case: + 6 %. Il mercato dei prestiti per l’acquisto delle abitazioni destinato alle famiglie nella nostra regione - secondo l’Ufficio Studi Kìron su dati della Banca d’Italia - ha invece fatto segnare nel secondo trimestre 2008 un calo medio consistente: -9% rispetto al secondo trimestre del 2007. Va comunque sottolineato che i volumi erogati sono influenzati anche dal mercato dei mutui di sostituzione: le rinegoziazioni insomme. Clicca qui per ingrandireIl dato denota un peggioramento, il secondo dopo una crescita iniziata nel marzo 2007, che comunque è in linea con l’andamento dell’area Nord occidentale (-12%).Nel secondo trimestre 2008 sono stati erogati 3.760 milioni di euro, un ammontare che colloca la regione al 1° posto per volumi erogati. Tutte le province, a eccezione di Bergamo, presentano una diminuzione delle erogazioni: i più evidenti a Lecco (-25%), Crema (-18%) e Sondrio (-17%). Segno negativo anche in provincia di Milano (-11%), comunque al 1° posto per volumi erogati in Italia con i suoi 1.914 milioni di euro.Il credito ipotecario destinato alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, nel secondo trimestre del 2008, presenta a livello dell’intero Paese un volume di erogazioni in Italia pari a 15,03 miliardi di euro, in flessione rispetto allo stesso trimestre del 2007 (in base al bollettino della Banca d’Italia del 21-10-2008). Una differenza negativa, pari a -1,68 miliardi di Euro, che tradotto in termini percentuali (-10,18%) conferma il momento non positivo del mercato, a maggiorragione perché i volumi erogati includono anche i mutui di sostituzione.(23/10/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata