Giovedì 24 Luglio 2008

Mutui, le richieste sono in calo
In Bergamasca -13% rispetto al 2007

Anche in Lombardia - la regione che rappresenta il maggior volume di erogato in Italia - il mercato dei prestiti per l’acquisto di abitazioni destinato alle famiglie fa segnare un calo del 3% rispetto al primo trimestre del 2007. Il dato - elaborato dall’Ufficio studi Kìron, Gruppo Tecnocasa - mette in evidenza un lieve peggioramento, il primo dopo una crescita iniziata nel marzo 2007. Clicca qui per ingrandire l’immagineI volumi erogati sono inoltre influenzati dal mercato dei mutui di sostituzione. Quasi tutte le province presentano una diminuzione delle erogazioni. Bergamo si attesta a -13%, Mantova -20%, Lecco -15% e Milano -8%, che continua a essere la città con maggior volumi erogati (1.583 milioni di euro). Fanno eccezione Como (+68%) e Pavia (+35%).Il volume di erogazioni è in linea con il primo trimestre del 2007, in base al bollettino della Banca d’Italia del 22-07-2008. Una differenza negativa di soli 25 milioni di euro che tradotto in termini percentuali (-0,18%) conferma la stabilità del mercato, in linea con i volumi erogati nel primo trimestre degli anni passati.A livello di macro aree è in crescita l’area insulare (+41%), che conferma l’andamento positivo registrato già negli ultimi mesi del 2007. I decrementi maggiori, invece, si registrano in 2 aree: meridionale (-10%) e centrale (-6%).Continua invece la diminuzione del valore dell’importo medio erogato: il mutuo medio nel corso del 2007 era pari a 123.000 €, è diminuito arrivando a quota 122.000 € nel primo semestre 2008 (in ripresa rispetto ai primi 3 mesi del 2008). Questo calo è frutto di una situazione di incertezza economica a livello globale causata principalmente dalla crisi degli istituti bancari e dall’aumento del costo delle materie prime, soprattutto il petrolio.(24/07/2008)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags