Mercoledì 15 Aprile 2009

MVB Urgnano: i sindacati a Roma
per la cassa integrazione straordinaria

Per il destino di tutti gli 88 lavoratori a rischio alla Manifattura Valle Brembana (MVB) di Urgnano, giovedì 16 aprile i sindacati provinciali e le Rsu andranno a Roma, dove, negli uffici del ministero del Lavoro, è previsto l’esame congiunto per l’ottenimento della cassa integrazione straordinaria. Se autorizzata, la cassa verrà fatta partire dal 1° aprile. La richiesta è di 24 mesi.

Il 26 marzo era stato siglato un accordo tra azienda e organizzazioni sindacali per chiedere l’integrazione salariale straordinaria. La trattativa era partita il 16 marzo con l’annuncio da parte della MVB di voler chiudere lo stabilimento di Urgnano, specializzato in finissaggio del cotone. La decisione di chiudere era arrivata una volta sfumati tutti i tentativi per trovare ulteriori volumi di commesse anche attraverso una partnership di carattere industriale.

Nell’altra sede produttiva bergamasca, quella che si trova a Zogno e che occupa oltre 400 lavoratori, da tempo si sta utilizzando lo strumento del contratto di solidarietà (fino al 2010 i dipendenti lavoreranno a turno a settimane alterne). All’incontro di giovedì a Roma saranno presenti Pietro Allieri della segreteria provinciale Filtea-Cgil, Raffaele Salvatoni di quella Femca-Cisl e le Rappresentanze sindacali unitarie.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata