Martedì 17 Giugno 2003

Opera della Popolare di Ancona per rastrellare il 100% di azioni della Banca Popolare di Todi

La Banca Popolare di Ancona Spa (controllata al 94,68% dalla Banca Popolare di Bergamo) ha deliberato il lancio di un’Opa (Offerta pubblica d’acquisto) sulle 12.144 azioni ordinarie della Banca Popolare di Todi, pari al 14,22% del capitale, non ancora in suo possesso.

Per ogni azione viene offerto il pagamento di 610 euro in contanti. Il prezzo corrisponde a un premio dell’11% rispetto al valore unitario delle azioni (550 euro) calcolato con il metodo patrimoniale complesso con correzionale reddituale.

Il valore dell’Opa, in caso di adesione totalitaria è di 7,4 milioni di euro, ai quali la Popolare di Ancona farà fronte con il proprio patrimonio, utilizzando le disponibilità liquide.

Non sono previste condizioni di efficacia dell’offerta che dovrebbe essere avviata nel corso di luglio, dopo il deposito del documento di offerta.

Attualmente la Popolare di Ancona possiede 73.256 azioni della Todi (pari all’85,78% del capitale) e con quest’operazione punta ad arrivare al 100%

L’operazione va inquadrata nel piano industriale di aggregazione tra Popolare di Bergamo e Comindustria ed è coerente con le politiche del gruppo che sta nascendo dall’aggregazione e che tende a far sì che il capitale sociale delle banche rete sia controllato integralmente o con quote prossime al 100%.

(17/06/2003)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags