Pigna, utile netto a 28 milioni Nuovo consiglio di amministrazione

Pigna, utile netto a 28 milioni
Nuovo consiglio di amministrazione

Il gruppo con sede ad Alzano Lombardo ha un nuovo assetto dopo la recente acquisizione da parte di Buffetti.

Si è svolta giovedì 14 giugno l’assemblea ordinaria di Cartiere Paolo Pigna S.p.A. che ha approvato il bilancio che chiude con un utile netto di esercizio pari a € 28.382.715 . Da poche settimane il Gruppo Buffetti S.p.A. ha acquisito il 40% del capitale sociale, affiancandosi al fondo IDeA Corporate Credit Recovery I (Gruppo De Agostini) e a Gioja di Giorgio Jannone, azionisti con quote rispettivamente pari al 31% e al 29%.

Prosegue l’implementazione del piano industriale focalizzato sull’italianità del progetto industriale e del tessuto produttivo e con un piano di crescita commerciale anche in altri segmenti di mercato affini al mondo “back to school”. L’assemblea dei soci ha eletto il nuovo consiglio di amministrazione composto da cinque membri:

Presidente e Amministratore Delegato, Massimo Fagioli. Dopo aver maturato una vasta esperienza tecnica trentennale nel campo dell’editoria (è stato Direttore del Gruppo De Agostini Editore per quindici anni), Fagioli ha recentemente maturato una importante esperienza nel Gruppo Pigna nell’ultimo biennio, ricoprendo il ruolo di Direttore Operations nonché di Amministratore Unico della controllata RILECART (che ha chiuso il 2017 con un utile netto pari a 466.000 Euro e un EBITDA pari a 644.000 Euro).

Giorgio Jannone, decano del consiglio di amministrazione e azionista. Vincenzo Manganelli, managing director del fondo IDeA CCR, gestito da DeA Capital Alternative Funds del Gruppo DeAgostini, fondo che ha supportato il rilancio di diversi gruppi industriali italiani, tra i quali Pigna. In rappresentanza del Gruppo Buffetti, fa il suo ingresso nel CdA di Pigna il dott. Rinaldo Ocleppo, Presidente del Gruppo Buffetti S.p.A., distributore di prodotti e servizi con oltre 850 punti vendita sul territorio italiano. Ocleppo ricopre anche la carica di Presidente di Dylog Italia S.p.A., software house che opera nei mercati del software gestionale, dell’analisi automatica di immagini per sistemi intelligenti di videosorveglianza e monitoraggio ed in quello delle macchine a raggi X per controlli qualità non distruttivi per aziende alimentari e farmaceutiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA