Domenica 15 Giugno 2008

Radici Group cresce nel filo per erba sintetica

RadiciGroup, terzo produttore a livello internazionale di filo per erba sintetica con una quota del 20% del mercato europeo e del 7% circa di quello mondiale, ha avviato nello stabilimento di Gandino della Tessiture Pietro Radici (Tpr) una nuova linea di tecnologia tedesca, la quarta, per la produzione di monofilo di polietilene o di nylon.L’azienda di Gandino, oltre che nella produzione di «non tessuti» per applicazioni industriali, è infatti impegnata, a seguito dell’incorporazione nel 1997 della Art, nella produzione di filo per erba sintetica, con marchio Radigreen, utilizzata per uso sportivo e per impieghi domestico-ricreativi, o anche per la sostituzione dell’erba naturale in luoghi dove c’è scarsità d’acqua per l’irrigazione.Alla base di questo investimento da circa sette milioni di euro, già completato, che permetterà all’azienda di ampliare la propria capacità produttiva di monofilo, portandola da 6.000 a 8.000 tonnellate annue, c’è la crescente richiesta da parte del mercato di erba sintetica, stimata nel 2007 in 35 milioni di metri quadrati in Europa e in 80 milioni di metri quadrati nel mondo, con una previsione di crescita annua per i prossimi anni del 14% in Europa e del 18% nel resto del mondo.(15/06/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata