Sacbo, ufficiali le nomine del nuovo Cda Ricavi in crescita a 165,4 milioni nel 2019

Sacbo, ufficiali le nomine del nuovo Cda Ricavi in crescita a 165,4 milioni nel 2019

L’assemblea degli azionisti di Sacbo ha approvato il bilancio di esercizio 2019 e provveduto a costituire il nuovo Consiglio di amministrazione per il triennio 2020-2022.

L’assemblea degli azionisti di SACBO, riunita nella sede degli uffici direzionali a Grassobbio, alla presenza di tutti i soci, ha approvato il bilancio relativo all’esercizio 2019, unitamente al bilancio consolidato di gruppo che include il bilancio d’esercizio di Sacbo S.p.A. e quello della società interamente controllata BGY International Services S.R.L. relativi al 2019, varato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta svoltasi il 26 marzo scorso, e ha proceduto alla nomina dei nuovi amministratori e sindaci per il triennio 2020-2022.

Il Gruppo SACBO conferma l’andamento positivo che ha caratterizzato gli ultimi due decenni fino al 2019, elevando al nuovo massimo storico la quota annua di passeggeri transitati sullo scalo di Bergamo (13.857.257). L’attività svolta dal Gruppo ha generato ricavi per 165,4 milioni, in crescita di 2,7 milioni rispetto all’esercizio precedente (+1,7%) chiuso con ricavi per 162,71 milioni. La variazione positiva del Valore della produzione risulta ancor più significativa se si considera che il consuntivo 2018 è influenzato da una sopravvenienza attiva di oltre 13 milioni. I ricavi derivanti dalla gestione tipicamente aeronautica sono risultati pari a 92,9. milioni (+11,3 %), i ricavi derivanti dai servizi di assistenza passeggeri merci e vettori aerei sono risultati pari a 23,7 milioni (+7,3%), mentre quelli relativi alle attività commerciali non aviation sono stati pari a 45,8 milioni (+13,6 %). La voce relativa a altri ricavi e proventi è passata da 16,79 milioni del 2018 ai 2,9 milioni del 2019 per effetto della sopraccitata sopravvenienza registrata nel precedente esercizio.

Il risultato operativo è pari a 23,5 milioni. Il saldo delle componenti finanziarie è passato da -0,38 milioni a -0.56 milioni. Il risultato ante imposte è di 22,9 milioni contro i 31,92 del 2018. Al netto delle imposte di competenza per 6,9 milioni, nel 2019 il Gruppo ha conseguito un utile di esercizio di 16 milioni contro i 23 del 2018. Da rilevare che l’utile netto 2019 sarebbe risultato in crescita al netto della sopraccitata componente straordinaria 2018.

Un resoconto che si accompagna a consistenti investimenti che nel 2019 hanno raggiunto quota 36 milioni. Negli ultimi 5 esercizi il Gruppo ha investito oltre 127 milioni. Il risultato netto di SACBO S.p.A. è stato pari a 14,85 milioni, per la cui destinazione gli azionisti, accogliendo la proposta del Consiglio di Amministrazione, si sono riservati di deliberare in una successiva assemblea da convocare entro il mese di ottobre 2020.

L’assemblea degli azionisti di SACBO ha proceduto alla costituzione del nuovo consiglio di amministrazione e del nuovo collegio sindacale che resteranno in carica fino all’approvazione del bilancio relativo all’esercizio 2022.

Il nuovo consiglio di amministrazione, su proposta unitaria degli azionisti, è formato da: Giovanni Sanga, Gianpietro Benigni, Fabio Bombardieri, Gianpietro Borghini, Roberto Callieri, Giovanni Paolo Malvestiti, Yvonne Messi, Andrea Moltrasio, Laura Pascotto e Gianni Scarfone.

Il nuovo collegio sindacale, composto da 5 sindaci effettivi, è formato da: Gianluigi Fiorendi (presidente), nominato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze; Marco Baschenis, Pasquale Diana, Claudia Rossi e Marco Spadacini. Sindaci supplenti: Alberto Carrara e Luciana Gattinoni.

L’assemblea ha rivolto il più sentito ringraziamento ai consiglieri uscenti Ercole Galizzi e Renato Redondi, che hanno contribuito alle scelte strategiche da parte del CdA SACBO.


© RIPRODUZIONE RISERVATA