Martedì 30 Dicembre 2003

Semipettinati cinesi per la Miro Radici Group

Miro Radici Group è sbarcato in Cina, dove ha costituito la Shandong Europeyarn, la nuova società specializzata nella produzione di filati semipettinati che fa riferimento per il 60% a Europeyarn (che fa parte del Miro Radici Group) e per il restante 40% a Dahai Group, una delle principali aziende cinese operanti nella filatura e nella tessitura, con oltre 3 mila dipendenti.

Con sede a Dongying, nella regione dello Shandong, la Shandong Europeyarn ha un capitale sociale di 3 milioni di euro e prevede di costruire entro la fine del 2004 uno stabilimento produttivo di circa 12 mila metri quadrati che impiegherà 80 dipendenti. L’obiettivo è di arrivare, entro il 2006, ad un fatturato di 12 milioni di euro per una produzione annua di oltre 3.600 tonnellate di filato.

Con il nuovo stabilimento, la Shandong Europeyarn avvierà tra il 2005 e il 2006 due linee di produzione di filato di alta qualità per moquette e tappeti tradizionali a marchio Europeyarn Asia, lavorato con le più moderne tecniche di ritorcitura e termofissaggio già utilizzate in altri due stabilimenti dell’azienda in Europa.

A presiedere l’azienda sarà Liu De Jie, attualmente direttore generale della Dahai Group, mentre il bergamasco Nicola Radici, amministratore unico di Europeyarn, ricoprirà l’incarico di vicepresidente; il referente operativo del progetto è Ivan Palazzi, già responsabile del comparto sviluppi in Europa di Europeyarn.

(30/12/22003)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags