Martedì 13 Gennaio 2009

Tagli alla «Carvico»:proclamate 4 ore di sciopero

Quattro ore di sciopero mercoledì 14 gennaio alla Carvico: lo hanno deciso, a larghissima maggioranza, le due assemblee dei lavoratori dopo che l’azienda aveva dichiarato la necessità di scendere, come organico, dalle attuali 350 persone a non più di 300 addetti. Sui quasi 50 esuberi azienda e sindacato si sono già confrontati, ma le parti sono ancora distanti.

«Abbiamo deciso questo sciopero con i lavoratori - spiega Francesco Corna, segretario provinciale Femca-Cisl - perché c’è ancora troppa distanza sugli incentivi: l’invito all’azienda è quello di fare un ulteriore sforzo per trovare una soluzione condivisa». «La posizione dell’azienda - ha spiegato Fulvio Bolis segretario di Filtea Cgil - non trova il consenso dei lavoratori. Credo che da parte della Carvico ci sia la possibilità di mettere sul piatto risorse che permettano davvero a chi è vicino alla pensione di pensarci: d’altronde, vedendo i recenti bilanci, la situazione aziendale è tutt’altro che disastrata».

«Lo sciopero è un segnale all’azienda - spiega Gianluigi Cortinovis segretario Uilta-Uila - per riprendere con uno spirito diverso le trattative». Intanto domani la Direzione Regionale del Lavoro ha convocato le parti a Milano per un esame congiunto sulla richiesta di cassa integrazione.(13/01/2009)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags