Sabato 22 Ottobre 2005

Via alla Fiera Campionaria che apre a casalinghi e cucina

È stata inaugurata la 27ª Fiera Campionaria di Bergamo, il più importante appuntamento fieristico locale, un punto di riferimento per lo scambio di idee, di confronto delle innovazioni applicate ai macchinari, di comparazione dei brevetti. Sono 200 gli espositori che rappresentano le varie categorie economiche della provincia, e oltre 60 quelli che ospitano le proposte e i prodotti provenienti da altre regioni italiane, mentre due sono dedicati rispettivamente a Francia e Perù, per un totale di 495 stand su un’area espositiva di 16 mila metri quadrati.

Le richieste di partecipazione alla manifestazione aumentano ogni anno, per questo ai due padiglioni espositivi del Polo Fieristico ne è stato aggiunto un terzo, riservato al comparto casalinghi, all’agro-alimentazione e alla cucina. Accanto ai prodotti legati alle esigenze di un territorio con una forte tradizione industriale, commerciale ed agricola, la Campionaria dedica spazio al crescente mondo del terziario, con proposte che interessano il settore della telefonia e dell’informatica.

La Fiera si propone di dedicare attenzione alle famiglie. Per i più piccoli c’è anche uno spazio gioco attrezzato e curato da animatori, con il servizio «Giochinfiera», organizzato dal consorzio Solco Città Aperta, per bambini dai 3 agli 8 anni. Nella galleria centrale c’è poi la mostra «Partono i bastimenti», sull’emigrazione italiana oltre Oceano. Per inaugurarla sono intervenuti Mirko Tremaglia, ministro degli italiani nel mondo, Francesco Nicotra, vicepresidente e rappresentante in Italia della Niaf (Associazione degli italo-americani), e Deborah Grey, console generale degli Stati Uniti a Milano.

La Fiera resterà aperta fino a martedì 1° novembre, con i seguenti orari: da lunedì a sabato dalle 16.30 alle 22.30, festivi dalle 10.30 alle 20.30. Il costo del biglietto è di due euro, così come quello del parcheggio.

(22/10/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags