Mercoledì 01 Aprile 2009

Vinitaly, extra brut di eccellenza
Argento per la Tenuta degi Angeli

Anche quest’anno l’Azienda agricola Tenuta degli Angeli di Manuela Ghidini Testa, di Carobbio degli Angeli, è stata protagonista del mondo enologico d’eccelenza. Con l'ExtraBrut degli Angeli annata 2001 si è infatti aggiudicata la medaglia d’Argento al 17° Concorso Enologico Internazionale Vinitaly 2009 che si è tenuto a Verona dal 25 al 29 Marzo, anteprima del Vinitaly 2009 (dal 2 al 6 aprile).

L’azienda è stata ancora una volta vincitrice per la categoria Vini Spumanti Metodo classico prodotti con fermentazione in bottiglia. Il prodotto della Tenuta degli Angeli – premiata anche lo scorso anno con il Brut degli Angeli annata 2002, sempre con la medaglia d’argento – è stato selezionato da 21 commissioni composte da 105 giudici tra qualificati enologi e giornalisti internazionali. Oltre 3500 i vini iscritti, provenienti da 34 Paesi di tutti i continenti, a conferma che il concorso è tra i più partecipati e selettivi del mondo. Grazie a questa medaglia, la Tenuta degli Angeli sarà contattata da un’esclusiva catena nipponica per presentare i propri vini in 11 store tra Tokio e Kioto.

L’Azienda agricola Tenuta degli Angeli sarà presente al Vinitaly al Banco d'Assaggio del Consorzio Tutela Valcalepio e ritirerà il diploma il 2 aprile, giorno d'inizio della Fiera. Soddisfazione per Roberta Testa, alla guida dell’Azienda insieme alla mamma e alle sorelle: “Siamo molto soddisfatti perché è stata riconosciuta la qualità dei nostri vini. Pur essendo una piccola azienda a conduzione familiare questo riconoscimento dimostra che il lavoro unito alla passione può dare davvero ottimi risultati. Il mio primo pensiero quando ho saputo di questa vittoria è andato subito a mio papà che ha sempre creduto nella qualità dei nostri vini e a lui va il merito di questo nostro successo”.

La 17ª edizione del Concorso enologico internazionale si è svolta a Verona dal 25 al 29 marzo 2009, come anteprima del 43° Vinitaly, in programma dal 2 al 6 aprile (www.vinitaly.com). La manifestazione è stata organizzata dall’Ente Fiere di Verona con lo scopo di evidenziare la miglior produzione enologica, farla conoscere ai consumatori e agli operatori, presentare al pubblico le tipologie dei vini più caratteristici dei diversi Paesi, nonché premiare e stimolare lo sforzo delle aziende vinicole al continuo miglioramento qualitativo dei loro prodotti. Il Concorso enologico internazionale - Vinitaly 2009 si è riconfermato il più selettivo del mondo. Infatti ha assegnato solo 113 medaglie su 3.539 vini sottoposti a giudizio.

Quest’anno 34 i Paesi di provenienza e più precisamente: Albania, Argentina, Australia, Austria, Bosnia Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Canada, Cile, Cipro, Croazia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Messico, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Serbia Montenegro, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Sud Africa, Svizzera, Turchia, Ungheria, Uruguay e Venezuela. Dei 3.539 campioni valutati, 949 sono stati premiati con diploma di Gran menzione.

I primi dodici vini di ogni categoria e gruppo che hanno ottenuto il miglior punteggio sono stati rivalutati per l’assegnazione della Gran medaglia d’oro, della Medaglia d’oro, della Medaglia d’argento e della Medaglia di bronzo, per un totale di 28 Gran medaglie d’oro, 27 Medaglie d’oro, 30 Medaglie d’argento e 28 Medaglie di bronzo.

a.ceresoli

© riproduzione riservata