Mercoledì 05 Aprile 2006

Vinitaly premia cinque aziende bergamasche

Vinitaly apre giovedì 6 aprile e festeggia i suoi 40 anni con tutti i numeri in crescita. Per gli organizzatori del Salone internazionale del vino e dei distillati, a Veronafiere, non ci sono dubbi: sarà ancora un’ edizione da record. Tutti i parametri della manifestazione sono in crescita: il numero degli espositori, che nel 2005 furono poco più di 4.000 e oggi 4.200 (15 quelli che arrivano dalla Bergamasca.

Intanto sono già stati resi noti i vincitori del 14° Concorso enologico internazionale del Vinitaly. In totale sono stati cinque i vini bergamaschi premiati dalle varie giurie. Nella categoria «Vini bianchi» la menzione è andata al Valcalepio Doc bianco 2004 dell’azienda agricola «Cascina del bosco» di Petosino di Sorisole, in quella dedicata agli «spumanti metodo classico» menzione al Rosé Brut 2003 dell’azienda «La Rocchetta» di Villongo; per gli «spumanti dolci» stesso riconoscimento per il Moscato dell’Agricola «Corne di Gambarini» a Grumello del Monte. Per la categoria «Vini rossi prodotti nelle ultime tre vendemmie», si sono aggiudicati la menzione il Valcalepio Doc rosso 2003 dell’azienda «La Tordela» di Torre de’ Roveri e il Bergamasca Igt Franconia 2003 del «Podere della Cavaga» di Foresto Sparso.

(05/04/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata