Giovedì 24 Febbraio 2011

Gusto, a lezione
da Roberto Cerea

A lezione da Roberto Cerea. L'Accademia del Gusto propone per lunedì 28 febbraio un corso dedicato ai primi piatti firmati e ideati dallo chef del Ristorante Da Vittorio di Brusaporto. Il seminario, di tre ore (ore 15- 18), dedicato ai ristoratori approfondisce il tema con ricette tra la tradizione e l'innovazione creativa, frutto della sperimentazione di Roberto Cerea, che ha saputo far brillare i suoi piatti nel firmamento della cucina internazionale. Roberto Cerea, è figlio “d'arte”, fin dall'infanzia seguace dell'attività paterna, nel ristorante “da Vittorio” di Bergamo, in cui l'intera famiglia Cerea è al servizio degli amanti della buona tavola. Ha partecipato a corsi presso la scuola Richemont di Lucerna e presso l'Ecole Lenotre di Parigi. Ha effettuato uno stage presso il ristorante Troisgros di Roane e presso Roger Verger in Costa Azzurra. Ha partecipato al festival della cucina italiana al Hotel Madarin Oriental di Bangkok.

La vera passione di Roberto Cerea sono i primi piatti, da sempre oggetto di interpretazioni e stuzzicanti variazioni di sapori. Parte mercoledì 2 marzo un corso rivolto ai baristi sul pranzo veloce al bar. Il corso si propone di illustrare ricette semplici e sfiziose che stuzzichino la clientela. Alcune delle ricette realizzate saranno a base di prodotti di facile reperibilità e lavorazione, di modo che possano essere preparate anche all'interno di un bar che non possiede una vera e propria cucina. Il corso si articola in due giornate: mercoledì 2 e mercoledì 9 marzo, dalle 15 alle 18. Il docente è Mario Fabris, chef presso la Papillon Eventi di Milano. Fabris, dopo il diploma alberghiero, lavora presso prestigiosi ristoranti italiani. Esperto in banchettistica e buffet creativi, lo caratterizza una spiccata attitudine al team working, unita alla predisposizione all'insegnamento sviluppata addestrando il personale di cucina. La sede dei corsi è l'Accademia del Gusto di Osio Sotto (piazzetta don Gandossi,1).

Per iscrizioni: 035 4185706 o [email protected]

e.roncalli

© riproduzione riservata