Martedì 10 Maggio 2011

Trescore: Slow food
alla Conca Verde

Giovedì 12 maggio, ore 20, la Condotta Slow Food Bergamo, guidata da Enrico Radicchi, andrà a far visita alla Trattoria Conca Verde di Trescore Balneario, una osteria storica segnalata dalla Guida Osterie d'Italia 2011. Obiettivo: una cena a base di lumache.

Sono chiamate così quelle che in realtà sono le chiocciole, simbolo stesso di Slow Food. Apprezzate in tempi antichi e legate alla mitologia greca, già citate nel manoscritto della fine del XVII secolo Cocho Bergamasco alla Casalenga, amate per la loro valenza benaugurante, nella sapienza contadina erano termometro dell'andamento invernale (più andavano in profondità più l'inverno era rigido).

A Bergamo venivano raccolte dopo le piogge primaverili con l'ausilio delle lampade «a carburo» e cucinate essenzialmente trifolate dopo averle fatte spurgare per alcuni giorni. Segnalate nel 1931 dalla Guida gastronomica del Touring quelle «giganti» di Taleggio.

Le lumache sono di vigna e, come di tradizione della Trattoria Conca Verde, comprate vive, allevate e alimentate da loro prima di essere cucinate. Menù composto da uno spiedino di lumache di vigna con lardo e fiori di zucca in pastella con timballo di riso nero; a seguire le classiche lumache trifolate all'erba cipollina, spinaci e polenta bianca.

A chiudere per dessert una mousse tricolore al cioccolato. Il tutto accompagnato dal vino rosso del «Mirabile» e anche un accostamento insolito con una birra locale, nell'ottica di valorizzazione del territorio e delle realtà emergenti di qualità, in un settore crescente come quello dei microbirrifici.

Costo: 38 euro per i soci; 43 per non soci e simpatizzanti. Prenotazioni: [email protected], 035.257515, 348.2896002.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata