Gara tra allievi scuole alberghiere In Fiera vince l’Ipssar di San Pellegrino

Gara tra allievi scuole alberghiere
In Fiera vince l’Ipssar di San Pellegrino

Nell’ambito della Fiera Campionaria di Bergamo ha riscosso interesse la 9.a edizione del Trofeo Sonzogni, gara tra scuole alberghiere che si è svolta in due giornate.

Il tema del concorso puntava sull’utilizzo in cucina dei sei Formaggi Principi delle Orobie (Agrì di Valtorta, Bitto storico, Branzi Ftb, Formai de Mut dell’Alta Valle Brembana, Stracchino all’antica delle valli orobiche, Strachitunt), sei produzioni casearie che rappresentano il fiore all’occhiello del territorio orobico.

Hanno gareggiato otto team di allievi di tre scuole (Ipssar San Pellegrino Terme, Fondazione Isb di Torre Boldone e Abf di Bergamo) per un totale di 32 ragazzi. Ogni team era composto da due allievi di cucina e due allievi di sala.

Il concorso, unico nel suo genere, è stato organizzato dalla Associazione Cuochi Bergamaschi con lo scopo di approfondire e migliorare la professionalità e la creatività degli allievi delle scuole alberghiere. Hanno collaborato la Camera di Commercio, Ascom Bergamo, Promoberg, Ente Fiera e Associazione Fiera di San Matteo. In palio per la scuola vincitrice il Trofeo intitolato alla memoria dello chef Alfredo Sonzogni, indimenticato docente dell’ Ipssar di Nembro e San Pellegrino Terme nonché uno dei fondatori della Associazione Cuochi a Bergamo.

La giuria; sopra i vincitori con la giuria

La giuria; sopra i vincitori con la giuria

Le prove da sostenere erano tre. Due per gli allievi di sala, ai quali era richiesto ordine, stile, professionalità nella mise en place per due persone e poi nella porzionatura di una orata preparata al sale. Per gli allievi di cucina la prova era la preparazione di un piatto usando gli ingredienti indicati nel bando, in particolare i formaggi Principi delle Orobie.

Il piatto che ha raggiunto il miglior punteggio per la cucina è stato il «Casomais d’Agrì incontra l’autunno», un casoncello preparato con farina di mais ripieno di Agrì di Valtorta su fonduta di Branzi. Con la somma dei punteggi riportati nelle varie prove alla fine ha vinto il team dell’Ipssar San Pellegrino; gli altri team sono stati giudicati tutti a pari merito non ritenendo la giuria, visto il pochissimo scarto di punti, di dover dare punteggi oltre al secondo posto.

La giuria era composta da cuochi (presidente Chicco Coria, chef Vavassori Luigi), maitre d’hotel (Maurizio Risi, Francesco Tassi), il direttore della Latteria di Branzi Francesco Moroni (anche presidente della Associazione Fiera di San Matteo) e Silvio Magni per Slow Food Valli Orobiche. Ha presentato le varie fasi della manifestazione, intervistando anche protagonisti e osservatori, lo chef Santo Manetta. Moderatrice nella serata finale Paola Battaglia di Bergamo Tv.

Roberto Vitali

© RIPRODUZIONE RISERVATA