La Braseria a Osio Sotto dove la carne è regina
Lo chef Luca Brasi con le sue carni pregiate

La Braseria a Osio Sotto
dove la carne è regina

Idee e iniziative non mancano certo a Luca Brasi, lo chef bergamasco che anni fa ha aperto a Osio Sotto, nei pressi della grande piazza, quello che oggi è riconosciuto come uno dei migliori ristoranti che propongono carne bovina di qualità proveniente da tutto il mondo.

Oltre al ristorante (dotato anche di sala per il gioco dei bambini), oltre alle confortevoli camere al piano superiore, ecco partire in questi giorni anche la gastronomia da asporto, dove gli appassionati della carne d’eccellenza posso comprarla cruda o preparata dallo stesso Brasi. «Voglio cucinare i piatti che amo e che fanno parte della nostra storia e tradizione - dichiara lo chef Luca Brasi - ma che difficilmente oggi si riescono ancora a preparare a casa. Si tratta di piatti che necessitano di cotture lunghe o di un impegno forse eccessivo per i nostri tempi frenetici. Ma proprio per questo un vero bollito o un buon brasato riescono ancora a scaldare il cuore. Credo nelle carni che seleziono, conosco l’intera filiera produttiva e intendo offrire a ogni cliente curioso, ma soprattutto goloso, quella gioia che provo io stesso a casa, quando con la mia famiglia gusto una carne eccezionale cucinata come si deve».

Le celle frigorifere della Braseria

Le celle frigorifere della Braseria

In bella vista all’ingresso del locale e nei grandi frigoriferi ecco i vari tagli di Chianina, Blonde d’Aquitaine, Fassona, Aberdeen Angus, 100% Wagyu (la razza giapponese più coccolata al mondo), Scottona bavarese. Sono razze bovine che rappresentano il fiore all’occhiello delle carni servite al ristorante e che ora sono in vendita a La Braseria. Si tratta di carni che provengono da allevamenti prevalentemente biologici, con capi allevati al 90% in Italia e carni fatte frollare per un minimo di 60 giorni direttamente in grandi celle frigorifere, che rappresentano l’indimenticabile biglietto da visita della Braseria.

Di queste carni in vendita saranno disponibili i tagli più prestigiosi: la costata, la bistecca fiorentina, il filetto e il controfiletto. Ad ampliare l’offerta, lo chef Luca Brasi propone numerosi piatti da lui cucinati e che saranno disponibili attraverso un servizio d’asporto. Disponibili in pratiche confezioni sottovuoto, la fracosta di Wagyu laccato, il reale di Fassone all’extravergine di oliva, l’ossobuco in gremolada, la celebre tartare de La Braseria rigorosamente battuta al coltello. Il bollito misto si cucina su prenotazione insieme a tanti altri piatti proposti a rotazione o cucinati su richiesta del cliente. Anche i salumi di qualità costituiscono una delle novità dell’offerta: tra questi la bresaola di Wagyu, il prosciutto crudo di Marco d’Oggiono, il salame nostrano bergamasco (e a completare il tutto anche gli eccellenti formaggi Fantino).

La macelleria de La Braseria è aperta tutti i giorni - 7 giorni su 7 - all’interno del ristorante, per informazioni www.la-braseria.com

La Braseria. Nata nel 2012 da un’intuizione di Luca Brasi, il ristorante riunisce a Osio Sotto, alle porte di Bergamo, le migliori razze di carne in un confronto di bovini di altissima qualità. La rigorosa certificazione sull’origine di ciascun capo diventa il punto di partenza irrinunciabile grazie al quale i suoi cuochi danno sfogo a tutto il loro estro per esaltare, in ricette di succulenta bontà, le caratteristiche e le potenzialità di ciascun taglio.

Luca Brasi. Chef nato a Clusone ma formatosi professionalmente nelle cucine blasonate di tutto il mondo (dalla Francia alle Maldive), fonda nel 1998 il suo locale divenuto presto un cult tra i gourmet di tutta Italia, La Lucanda a Osio Sotto con la quale ottiene la prestigiosa stella Michelin nel 2001 e diventa membro dell’associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe. Dal 2008 trasferisce la Lucanda al Devero di Cavenago di Brianza (Mb). Del 2011 invece è la creazione a Bergamo di un bistrot – Civus – per la degustazione di carni di qualità. Idea che verrà poi ripresa e ampliata nel 2012 con la nascita della Braseria nuovamente a Osio Sotto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA