Nuovo ristorante È il «Giò» di Seriate

Nuovo ristorante
È il «Giò» di Seriate

È aperto da due mesi circa ma è già un successo il nuovo ristorante «Giò» di Seriate. È stato chiamato Giò perché titolare è lo chef Giovanni D’Auria, 36 anni, residente a Scanzorosciate, già titolare per una decina d’anni della Trattoria Antichi Sapori di Sorisole.

«Gli affari non andavano male nemmeno a Sorisole - afferma Giovanni -, ma ho voluto fare il salto di qualità, perché credo nelle capacità mie e dei miei collaboratori. Mentre a Sorisole facevo una cucina tipicamente locale, con i piatti della tradizione soprattutto regionale, qui posso spaziare con piatti ben studiati, più raffinati, soprattutto di pesce e devo dire che i primi risultati sono soddisfacenti. Anche il locale è più elegante. I complimenti non mancano».

Lungo la strada Nazionale, in direzione di Albano Sant’Alessandro, il «Giò» ha un comodo parcheggio privato, tavoli all’aperto nella bella stagione, una elegante sala da 70 posti e una seconda sala per banchetti sino a 110 persone. La cantina contiene 150 etichette, molte di ottima qualità e ben conosciute.

Vice chef è Andrew Regazzoni, 39 anni, di San Pellegrino (molti lo ricordano ancora al Ristorante Tirolese nella cittadina termale), dove Andrew ha frequentato la scuola alberghiera. Prima di arrivare al Giò ha fatto esperienze in diversi locali in Lombardia ma anche in Liguria e in Toscana. A lui sono affidati in particolare i primi piatti e i dolci.

Da destra Giovanni D'Auria, Ivar Foglieni, Andrew Regazzoni

Da destra Giovanni D'Auria, Ivar Foglieni, Andrew Regazzoni

A D’Auria e Regazzoni, per la loro professionalità nel mondo della ristorazione, e’ stato consegnato un diploma di merito della Accademia italiana gastronomia storica, di cui è prefetto per la Lombardia Ivar Foglieni, noto ristoratore, per anni presidente dei cuochi bergamaschi e lombardi. La consegna è avvenuta nel corso di una serata nella quale lo staff di cucina del “Giò” ha dato dimostrazione delle sue capacità.

Sul sito del ristorante sono ben illustrati (anche con fotografie) i piatti che si possono qui degustare. Dominano piatti di pesce molto interessanti mentre alla brace si possono degustare ottime «fiorentine» e costate. Previsto un menù degustazione di carne a 35 euro e uno di pesce a 40 euro. Ristorante Giò, via Nazionale 51, Seriate, tel. 035.291247.

Roberto Vitali


© RIPRODUZIONE RISERVATA